Gli alunni di classe terza della scuola primaria di Corporeno hanno ricreato le pitture rupestri come gli uomini primitivi, utilizzando materiale di recupero.

I bambini hanno appreso che gli uomini primitivi creavano le pitture rupestri nelle grotte, con terre colorate, carbone e colori ricavati da piante e rappresentavano gruppi di animali, corse e lotte tra animali. 

Le grotte dove sono state rinvenute le pitture rupestri non erano abitate ma erano luoghi sacri e magici dove si andava per chiedere aiuto agli spiriti affinchè la caccia andasse bene.

Gli alunni si sono potuti cimentare in un vero e proprio “laboratorio del fare”, utilizzando carta da pacchi stropicciata per ricreare l'effetto grotta, disegnare le sagome degli animali con il cartoncino e utilizzare alcune spezie per colorarli.

I bambini si sono divertiti a realizzare queste pitture parietali, hanno avuto l'occasione di tornare così indietro nel tempo, quando per dipingere si usavano solo le mani, bastoncini e colori vegetali ricavati dalle piante o dal terriccio, immergendosi nell'atmosfera di una grotta primitiva e sprigionando tutta la loro creatività!

 

  • w1
  • w2
  • w3
  • w4
  • w5
  • w6
  • w7
  • w8