Il nostro istituto collabora da molti anni con molti enti del territorio. Oggi, nelle classi quarta A e B di Corporeno è toccato a Clara, la società che si occupa dello smaltimento dei rifiuti e della raccolta differenziata.

Gli alunni hanno partecipato al progetto “Claropoli” con la collaborazione della dottoressa Lucia Russo.

Il laboratorio organizzato come un gioco dell’oca ha permesso a loro di confrontare e organizzare le loro conoscenze e di apprenderne di nuove nel campo della sostenibilità ambientale. Il lavoro si collegava al lavoro di scienze sugli ambienti ed il loro equilibrio e alle attività di convivenza civile.

Gli alunni, divisi in squadre attraverso diversi metodi, come gaming, problem solving, cooperative learning, hanno potuto giocare ed effettuare un percorso che ha permesso di incontrare ed affrontare argomenti ambientali e collegarli al loro vissuto.

Ogni squadra per avanzare nel tabellone doveva rispondere a quiz, a prove di mimo, a domande con parole taboo, a disegni e pictionary, collaborando insieme per il buon esito del gioco. Il gioco ha permesso di affrontare argomenti molto più grandi, come il cambiamento climatico, la deforestazione, l’estinzione di alcune specie per cambiamenti ambientali, lo scioglimento dei ghiacci. 

I bambini si sono divertiti ed hanno potuto acquisire una maggiore consapevolezza sulle tematiche della raccolta differenziata per il risparmio di risorse e per la salvaguardia dell’ambiente e della vita sul pianeta.

Ma soprattutto hanno capito che solo agendo insieme si può influire e migliorare il mondo che ci circonda!

Alla fine delle attività ogni bambino ha ricevuto in regalo una penna di plastica riciclata e si sono confrontati gli elaborati prodotti durante lo svolgimento del laboratorio.

  • Clara_2024_1
  • Clara_2024_2
  • Clara_2024_3
  • Clara_2024_4
  • Clara_2024_5
  • Clara_2024_6